RSS

Archivio mensile:febbraio 2013

Django Unchained (id., Quentin Tarantino, 2012)

Premetto che avrei voluto scrivere qualche riga su Django Unchained appena uscito dal cinema, ancora appagato dal grande spettacolo cui avevo assistito; poi l’entusiasmo è scemato e ho scelto di ripensare al film dopo un po’ di tempo. È passato più di un mese e l’ultimo lavoro di Quentin Tarantino continua a tenere il cartellone, a far parlare di sé e a rastrellare Oscar (sceneggiatura, attore non protagonista).

Dopo i “teorici” Kill Bill (2003-2004) e Grindhouse (2007), sembrava che il regista avesse toccato il punto di non ritorno del proprio cinema, estremizzando il piacere della citazione e rendendo evidenti i modelli di riferimento; Django Unchained segue la strada aperta con Bastardi senza gloria (2009), parte cioè da uno spunto cinefilo (Django di Corbucci sostituisce il bellico Quel maledetto treno blindato di Castellari) per far implodere il genere che dà l’ossatura al film.

Leggi tutto

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su febbraio 25, 2013 in Recensioni di film

 

Tag: , , , ,